Aiuta la A.S.SO.!

venerdì 28 luglio 2017

Archeologia subacquea: collaborazione greco-italiana per la manutenzione della città sommersa dell’Antica Epidauro (da puntogrecia.gr)

La Soprintendenza alle Antichità Subacquee (“EEA”, il suo acronimo in greco) - un reparto speciale del Ministero greco della Cultura e dello Sport che si occupa della conservazione di reperti archeologici sottomarini- ha organizzato in collaborazione con la Scuola Archeologica Italiana di Atene (SAIA) un programma pilota di formazione sulla gestione del patrimonio culturale sommerso. 

Dal titolo “In situ conservation of underwater ancheological sites: methods and case studies” (“Conservazione in situ dei reperti archeologici sommersi: metodi e casi di studio”), il workshop si è tenuto dal 3 al 7 luglio 2017 ad Atene ed Epidauro. L’iniziativa è stata organizzata dall’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR) nell’ambito del progetto BLUEMED promosso dalla Comunità Europea allo scopo di valorizzare il patrimonio subacqueo sia naturalistico che culturale del Mediterraneo. 

Articolato in due sessioni –una teorica, ospitata presso la sede della SAIA ad Atene e una pratica, svolta presso la villa romana sommersa di Epidauro- il workshop è stato un’occasione privilegiata per discutere argomenti relativi alla gestione e conservazione dei ..... CONTINUA A LEGGERE SU PUNTOGRECIA.GR

Nessun commento:

Posta un commento