Aiuta la A.S.SO.!

domenica 23 marzo 2014

SCOZIA: un nuovo servizio on-line fornisce la mappa di tutti i naufragi sulle coste della Scozia

La Commissione Reale sui Monumenti Antichi e Storici della Scozia ( RCAHMS ) e Historic Scotland, per promuovere l'ambiente marittimo storico della Scozia, hanno realizzato una mappa interattiva che raccoglie 1200 anni di naufragi.
La mappa è stata resa possibile dalla recente donazione di una collezione privata di fotografie e materiali dal pioniere dell'archeologia nautica in Scozia, Colin Martin . E' gemellata con migliaia di dati contenuti nel database online della commissione, Canmore, insieme con i record di consulenti commerciali WA costieri e marini e ORCA. I dati risultanti raccontano i naufragi più famosi come la HMS York - classificato come il più grande disastro marittimo della Arbroath - insieme a quelli meno conosciuti , come il Maria nei pressi Montrose nel 1842 , Sarah nel Tay vicino a Dundee nel 1865 e Kate Thompson off Crail nel 1895.
Il manager della  RCAHMS e specialista di archeologia marittima George Geddes ha detto: "L'ambiente marino della Scozia sta attraversando negli ultimi anni un forte cambiamento, con la crescita delle energie rinnovabili offshore e nuove proposte per le aree marine protette; abbiamo raccolto una serie di set di dati in un unico luogo, per la prima volta cercando di presentare le informazioni sul patrimonio marino nel modo più intuitivo possibile".
RCAHMS continuerà a gestire attivamente la componente marittima del database Canmore, e ulteriori miglioramenti dei dati sono previsti per il prossimi anni, tra cui ulteriori progetti di partnership con WA Coastal & Marine e Historic Scotland. (Massimo D'Alessandro - marzo 2014 - ASSONET)

CINA: Resti di una città sommersa individuati nel lago di Taiping

Molti conoscono i resti sommersi di una città nel lago di Chaohu in Cina.
Ma pochi sanno che ci sono resti sommersi di una città antica risalente alle dinastie Ming e di Tsing nel lago di Taiping. 
Il Lago di Taiping, situato alle pendici meridionali del Monte Huangshan, è il più grande lago artificiale della provincia di Anhui. Vanta splendide acque, isole e penisole e splendide formazioni rocciose. Contiene ben 2,4 miliardi di metri cubi di acqua. Il lago è stato creato artificialmente nel 1970, quando una diga è stata costruita sul fiume Shuxi. Durante la fase di costruzione, il governo locale trasferì i residenti fuori della zona e molti edifici antichi ben conservati, tra cui templi ancestrali e antiche dimore della dinastia Ming (1368 - 1644 d.C.) e la dinastia Tsing (1644 - 1911 d.C. ) sono stati sommersi sotto i 40 anni metri di acqua . 
Nei primi giorni di marzo 2014 una squadra di spedizione dell'Istituto Provinciale di Archeologia e il Centro ricerche di Archeologia Subacquea del Museo Nazionale, è venuta presso il lago di Taiping per intraprendere un complesso lavoro archeologico subacqueo. Secondo l'Heritage Bureau di Huangshan dopo una ricerca di due giorni il team archeologico ha accertato che nel lago ci sono tre reperti risalenti alle dinastie Ming e Tsing. 
Xiang Jun, un membro del personale di Taiping , è coinvolto con questo lavoro archeologico. Egli dice che, durante i lavori archeologici subacquei, archeologi subacquei professionisti di Pechino hanno utilizzato avanzate apparecchiature di ricerca, compresi i robot subacquei e sonar . In due giorni , la squadra di archeologi ha raccolto una grande quantità di dati. (Massimo D'Alessandro - marzo 2014 -ASSONET) 
Fonte:  China Daily - SEE ORIGINAL NEWS

Relitti di Venezia, dal Medioevo all' età moderna Ricerche ltalo-croate in Dalmazia (dalla rivista L'ARCHELOGO SUBACQUEO)

Il 16 aprile 2013, presso Palazzo Malcanton Marcorà a Venezia, ha avuto luogo un incontro di studio italo-croato, organizzato dal Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università Cà Foscari di Venezia con il patrocinio della Federazione Archeologi Subacquei (FAS), dedicato alle testimonianze sommerse legate alla storia della Serenissima nell' Alto Adriatico (tema al quale era stato già dedicato un convegno, nella stessa sede, nel 2011). Sono stati presentati i dati scaturiti da due relitti presso l'isola croata di Mljet (Meleda), dell'XI e del XVI secolo, oggetto di ricerche di scavo condotte grazie alla felice collaborazione tra il Dipartimento di Archeologia subacquea dell'Istituto di Restauro Croato di Zagabria e il Dipartimento dell' ateneo veneziano, finanziati dalla Direzione Relazioni Internazionali della Regione Veneto. L'accesso ai pubblici finanziamenti..... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO

lunedì 17 marzo 2014

Il Gruppo Storico Romano presenta la serie di documentari: HISTORIA VETUSTA

Dal 24 febbraio vanno in onda sull’emittente Roma Uno i documentari realizzati dal Gruppo Storico Romano con la stessa televisione, la supervisione scientifica del Dipartimento di Scienze storiche, filosofico-sociali, dei beni culturali e del territorio dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e la collaborazione della ASSO onlus

Dodici puntate di breve durata sugli usi ed i costumi dell’antica Roma, sia in ambito militare che civile, vanno a formare la serie dal titolo: “Historia Vetusta – Frammenti dell’antica Roma”. Nelle puntate immagini spettacolari fanno da contorno agli interventi del Prof. Mariano Malavolta, per la parte prettamente culturale, e dei soci del Gruppo Storico Romano che racconteranno la loro esperienza nell’ambito della rievocazione storica. Questo è un altro passo importante per la crescita del Gruppo Storico Romano. A tutti coloro che si sono prodigati, sia direttamente che indirettamente, nella realizzazione dei documentari va il ringraziamento del Gruppo Storico Romano e dei suoi soci.