martedì 6 luglio 2010

Disponibile la versione integrale dell'articolo "Progetto Liburna: archeologia subacquea in Albania" pubblicato sulla Rivista "Mondo Sommerso"

"ARCHEOLOGIA SUBACQUEA IN ALBANIA: IL PROGETTO LIBURNA" - DISPONIBILE IN RETE LA VERSIONE INTEGRALE DELL'ARTICOLO di Mario Mazzoli con foto di Gennaro Ciavarella e Marco Vitelli pubblicato sulla Rivista "MONDO SOMMERSO" (maggio 2010)

Con il 2009 il “Progetto Liburna: archeologia subacquea in Albania” ha compiuto tre anni. E’ dal 2007 che la collaudata partnership tra l’Università degli Studi di Foggia e la A.S.S.O. di Roma si è estesa all’Albania rappresentando un pratico e ripetibile esempio di proficua collaborazione tra Enti, di diversi Stati, e qualificate organizzazioni di volontariato. Le ricerche archeologiche in Albania sono state avviate, con grande lungimiranza, e condotte sotto la direzione scientifica dell’Università di Foggia e in particolare del Dipartimento di Scienze Umane, nelle persone di Giuliano Volpe (Rettore dell’Università e Direttore del Dipartimento di Scienze Umane) e dei ricercatori Danilo Leone e Maria Turchiano di Foggia, e Giacomo Disantarosa dell’Università di Bari (www.archeologia.unifg.it) La conduzione tecnica è affidata a tecnici della A.S.S.O. (Stefano Barbaresi, Maurizio Bonanni, Gennaro Ciavarella, Massimo D’Alessandro, Fabio Ferro, Mario Mazzoli, Teresa Pilloni, Bernardino Rocchi e Marco Vitelli www.assonet.org ) mentre la rappresentanza locale è assicurata dall’Istituto di Archeologia del Centro Studi Albanologici di Tirana nelle persone di Adrian Anastasi e Afrim Hoti.

Nessun commento:

Posta un commento